Come RePlatform può aiutarti a estrarre valore dai sistemi aziendali

Condividilo su:

RePlatform è la piattaforma digitale cloud based di Relatech che integra in un unico framework, tecnologie innovative, approccio metodologico e competenze di frontiera frutto della ricerca condotta insieme a centri universitari e maturate nell’ambito dei progetti svolti presso importanti clienti.

RePlatform è composta principalmente da quattro aree di competenza:  ReYou che copre i temi della  Omnichannel Customer Experience, del Marketing Automation, e dell’interazione del cliente con dispositivi evoluti di contatto (touchpoint) quali Virtual e Augmented Reality, Digital Signage, Assistenti Virtuali/Chatbot eccetera;  ReData  che approfondisce le tematiche di Big Data management, Advanced Analytics, Intelligenza Artificiale e Machine Learning; ReThing  che si occupa della connessione e della raccolta dati da dispositivi IoT quali sensori, strumentazione di controllo di processo e dispositivi ambientali come ad esempio i proximity beacon; ed infine ReSec che introduce sistemi di sicurezza informatica quali cloud Single Sign On,  Intrusion Detection, Threat intelligence,  Blockchain e protezione dell’identità digitale.

RePlatform si presta a essere personalizzata e declinata in contesti di business e settori d’impresa disparati e nel suo insieme rappresenta uno strumento fondamentale per estrarre valore da tutti i dati rilevanti dell’azienda. Questo soprattutto grazie ai primi tre moduli su citati: ReYou, ReData e ReThing.

 

ReData, il potente collettore di RePlatform

Dai sistemi aziendali, quali ERP, CRM, E-Commerce o sito corporate, transitano una miriade di dati riferiti principalmente all’interazione con i clienti. Se non si dispone di uno strumento che, come RePlatform, sia in grado di raccoglierli e sistematizzarli, questo patrimonio è destinato ad andare sprecato. In particolare, grazie a ReData la tua impresa può coprire la funzione di Big Data Analytics in maniera completa ed efficiente. Il modulo, in pratica, consente la memorizzazione e l’elaborazione di grandi quantità di dati, a partire da quelli transazionali, che vengono generati ogni volta che il consumatore ottiene un riscontro dopo un’azione volontaria (mail di conferma acquisto, iscrizione newsletter, recepimento preventivo ecc.) a quelli che ne definiscono il comportamento (thread sui social network, richieste di supporto via chat o call center ecc.). I dati, una volta raccolti e immagazzinati in un database che si avvale della potenza computazionale del cloud, sono convogliati verso dashboard analitiche e algoritmi di machine learning. Le prime individuano tendenze e orientamenti da parte dei consumatori, con una ricchezza di dettaglio che deriva dalla numerosità delle fonti; l’intelligenza artificiale alla base del machine learning, invece, permette di predire il comportamento futuro degli utenti al fine di orientare al meglio le proposte di acquisto anche in chiave cross selling e upselling.

 

La raccolta di dati dal campo garantita con ReThing

Se ReData intercetta il flusso dei dati nella sfera del Web, del Mobile e dei sistemi corporate, è con ReThing che le loro fonti di provenienza vengono ulteriormente valorizzate. Ciò grazie all’interazione con le tecnologie IoT che rilevano dati da vari sensori ambientali (Wi-Fi, beacon, bluetooth, videocamere, RFID, NFC, Robotics) che possono dare informazioni sui movimenti e comportamenti dei clienti all’interno di una determinata zona, oppure da sensori di tipo industriale, tipicamente installati all’interno di macchinari di produzione o impianti.  Questo serve a catturare informazioni preziose da integrare con quelle ottenute mediante ReData. Basti pensare all’importanza che può avere, ai fini dell’ottimizzazione di processi industriali in ottica Industria 4.0, ad esempio nella gestione della rotazione del magazzino o dell’esposizione della merce, poter incrociare il numero di visite di una zona del negozio e/o il numero di pezzi prodotti in un determinato periodo di tempo con le vendite avvenute nel medesimo periodo e in quel particolare negozio.

 

La Customer Engagement con ReYou

Ma se vogliamo avere una visione completa dei comportamenti del nostro cliente, allora dobbiamo coinvolgerlo in un’esperienza di acquisto emozionale e personalizzata. Ecco che entrano in gioco le capability messe a disposizione da ReYou. Infatti, anche in Italia, coloro che utilizzano il digitale per fare acquisti, che hanno raggiunto la cifra ragguardevole di 35,5 milioni di individui (secondo l’Osservatorio Omnichannel Customer Experience del Politecnico di Milano), durante la loro customer journey passano indistintamente dai touchpoint online a quelli offline. Conoscere in modo approfondito il proprio pubblico di riferimento, è la garanzia di un’offerta e di un servizio altamente personalizzati, ed è all’origine di un engagement che si concretizza in solida loyalty per il brand.

Ma è la combinazione in forme diverse dei tre moduli di RePlatform: ReData, ReYou e ReThing ad assicurare l’ottenimento del completo valore di business per l’impresa. Ed è per questo motivo che Relatech ha creato diverse soluzioni verticalizzate, ovvero specializzate per settore di Business, su RePlatform:

ReZone per ottenere una Customer Engagement Intelligente e una visione realmente omnicanale della propria clientela e ReFab4.0 per indirizzare le tematiche dell’Industria 4.0 e della fabbrica intelligente.

Ma di queste due soluzioni, così come dell’importanza della sicurezza e quindi del modulo ReSec parleremo diffusamente in altri articoli.

New call-to-action

.custom-menu-primary .hs-menu-wrapper > ul > li:not(:last-child) { padding-right: 40px; }